Il locatore che non rilascia ricevute, né mostra i documenti di spesa

Gentile avvocato,

sono in affitto in un appartamento che dopo pochi mesi dalla stipulazione del contratto d’affitto ha presentato subito segni di umidità di muffa e

di appannamento e acqua sui vetri. Inoltre i mobili sono marciti dietro e l’umidità è davvero molto presente, in più adesso scorre propio acqua

dal soffitto perchè sopra vi è una mansarda grezza senza pavimenti e senza finestre. Per completare la situazione il proprietario ad ogni mio

pagamento di 430 euro mensili non mi fornisce alcuna ricevuta inoltre quando arriva la bolletta del gas mi dice l’importo da pagare ma non mi

mostra la bolletta stessa è legale tutto ciò a cosa vado incontro senza alcuna ricevuta di pagamento?grazie.

13/3/2008 – Maria


Risposta:
Cara Maria,
spero almeno che il pagamento dei canoni di locazione non avvenga in contanti, altrimenti avrebbe qualche “difficoltà” a dimostrare l’adempimento della sua obbligazione qualora questa venisse messa in discussione dal locatore. Insiste per avere sempre la ricevuta dei pagamenti fatti, a meno che Lei non paghi i canoni con bonifico bancario, in questo caso può essere sufficiente conservare le contabili della banca quali attestazione di pagamento.
Quanto alle bollette del gas perché mai Lei dovrebbe fidarsi di quanto richiesto dal locatore? Pretenda che il locatore Le mostri sempre la bolletta di cui le chiede il pagamento, così come di ogni altra spesa. Il conduttore, infatti, prima di effettuare il pagamento ha diritto di prendere visione dei documenti giustificativi delle spese effettuate (art. 9 L. 392/78).
Per quanto concerne la questione dell’umidità non posso che rimandarLa alla lettura dei post che hanno già tratto l’argomento, ribadendo che il locatore è obbligato a mantenere l’immobile in buono stato; se non lo fa, viene meno ai suoi obblighi. In questo caso lei può esercitare le azioni esposte nei precedenti post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.