Risarcimento danni da incidente stradale e spese legali

euro

Buonasera, volevo solo sapere una cosa, ho avuto un incidente l’anno scorso ero ferma in attesa che il veicolo che mi precedeva girasse a sinistra… nel frattempo un’altra macchina con conducente distratto oltre ad essere in stato d’ebbrezza al 2 % mi ha tamponato e sono andata a sbattere con quello davanti. Il colpevole ha ammesso subito anche alla Polizia Locale di aver torto di non essere stato attento. Ora io avrei vinto il caso ho fatto delle terapie dove mi aveva mandato il mio avvocato.. e ora che il caso è risolto il mio avvocato mi chiede oneri suoi e anche l’importo delle terapie che ho fatto, praticamente più della metà che ho ricevuto. Non avevamo nessun patto scritto prima… Vorrei sapere in questo caso quanto dovrei pagare il mio avvocato o meglio che percentuale? Oppure è stato già pagato dalla controparte ?

Risposta:  chi ha subito un danno, anche a causa di un incidente stradale, ha il diritto (garantito dall’art. 24 della Costituzione) di farsi assistere da un avvocato nei confronti della compagnia assicuratrice civilmente obbligata al risarcimento del danno. Solitamente, se la vertenza viene definita stragiudizialmente (ovvero senza intraprendere una vera causa davanti al giudice) l’ente assicuratore assieme al risarcimento del danno (comprensivo anche delle spese sostenute)  paga anche l’onorario per l’assistenza dell’avvocato. Di norma l’assicurazione eroga un unico assegno comprensivo di tutte le voci sopra indicate, ma nell’atto di transazione e quietanza dovrebbero essere specificato l’ammontare dell’onorario dell’avvocato.

Lascia un commento